Le Aree Marine Protette

Le Aree Marine Protette

Le aree marine protette rappresentano le azioni concrete della moderna politica di conservazione e gestione ambientale che il Ministero Ambiente porta avanti per rendere più razionale l’uso del mare, migliorando la qualità della vita, educando alla coscienza ambientale e proteggendo la natura dai guasti e dallo sfruttamento indiscriminato dell’uomo.

FINALITA’

Il Ministero dell'Ambiente - Servizio Difesa del Mare (ex Ispettorato Centrale per la Difesa del Mare) - ha avviato una decisa politica di rivalutazione e valorizzazione del mare e delle coste soprattutto con un forte impulso alla politica delle Aree Marine Protette: fino al 1996 in Italia erano sette, nel 1997 ne sono state istituite altre sei, altre ne sono state istituite nel 1998. Il Servizio Difesa del Mare vuole suscitare una riflessione sulle aggiuntive opportunità di lavoro e di benessere prodotte dalle coste marine protette e valorizzate: salvaguardare un'area marina di particolare bellezza e importanza scientifica, tutelarla con una fruizione temperata, avviare una coerente politica di sviluppo sostenibile lungo le nostre coste vuol dire affermare concretamente l'orgoglio del nostro patrimonio scientifico e culturale, delle nostre tradizioni, della nostra qualità della vita.

Le Aree Marine Protette offrono l'occasione per estendere la ricettività e l'attività dei servizi turistico-ricreativi secondo modelli già praticati con successo in altri Paesi mediterranei, rappresentando non solo un'attrazione estiva, ma delle vetrine aperte sul mondo sommerso, dei veri e propri laboratori ”in vivo” ove può essere consentito immergersi (con l'ausilio di guide) per ragioni scientifiche, culturali e ricreative anche in stagioni che per i più sono considerate ”ostili”, stimolando l'attenzione delle Autorità locali verso una politica tesa a convogliare l'interesse turistico, scientifico e educativo sull'area in un piano di regolamentazione e distribuzione delle presenze nel corso dell'intero anno.

Le principali finalità della istituzione delle Aree Marine Protette sono: la protezione di aree ritenute di particolare interesse per caratteristiche naturali, geomorfologiche, fisiche e biochimiche; la diffusione dell'educazione ambientale e dell'amore per il mare, anche attraverso la conoscenza degli ambienti marini; la promozione delle attività di ricerca e di studio in ambiente naturale.

ASPETTI ISTITUZIONALI

Organo istituzionale competente è il Servizio Difesa del Mare del Ministero dell'Ambiente che ha il compito precipuo della difesa del mare, vista non solo come tutela dell'ambiente marino e delle coste dall'inquinamento ma anche come promozione e valorizzazione delle risorse e come istituzione delle Aree Marine Protette individuate dal legislatore.

OBIETTIVO DELLE AREE MARINE PROTETTE

Perseguire la gestione ottimale della "risorsa mare" attraverso varie attività economiche, turistiche, di ricerca, didattiche e promozionali, volte al rispetto dell'ambiente, in quanto uniche attività generatrici di benessere immediato e futuro.

 


Stampa   Email

Ti potrebbe interessare anche...