Text Size

2002 - Stop alla desertificazione

IL PROBLEMA

La raccolta del dattero di mare rappresenta una vera catastrofe ambientale, paragonabile ai disastri ecologici causati dal naufragio di petroliere. Infatti, il dattero di mare (Lithophaga lithophaga L.) è un mollusco che vive all'interno delle rocce calcaree e la sua raccolta comporta la distruzione della roccia più superficiale con la conseguente rimozione delle alghe e degli animali che la popolano. La Legge italiana (D.M. Marina Mercantile 401/88 e succ. proroghe) vieta il prelievo, la detenzione e il consumo dei datteri. Ciononostante, quest'attività è molto diffusa lungo la costa ionica, che si sta trasformando in un deserto in continua espansione. Infatti, questa attività di raccolta, per la lenta crescita del dattero, interessa zone sempre nuove e non ancora sfruttate. La riduzione della vita delle coste rocciose determina gravi ripercussioni sulla piccola pesca, oltre a influire negativamente sul valore paesaggistico e turistico della fascia costiera.

LO SCOPO

La gravità del fenomeno ha portato l'Assessorato all'Ecologia e Ambiente dell'Amministrazione Provinciale di Taranto, a promuovere una Campagna d'Educazione Ambientale con lo scopo di informare il pubblico sugli effetti del consumo di datteri di mare, al fine di ridurre la domanda e contrastare la desertificazione degli ecosistemi marini. La Campagna, sarà realizzata da: Istituto Sperimentale Talassografico, CNR, Taranto in collaborazione con: Università di Lecce Fondazione Ammiraglio Michelagnoli, Taranto Officina dell'Immagine Facile, Taranto Hanno aderito all'iniziativa: Provveditorato agli Studi di Taranto Associazione Ristoratori ASCOM della Provincia. Le Fasi Le attività previste dalla Campagna di informazione sono riconducibili a due fasi:

1. Informazione dei consumatori (Luglio-Settembre 2001 e 2002) 40.000 pieghevoli, in italiano e inglese, saranno distribuiti nei Ristoranti che aderiranno all'iniziativa per illustrare il perché in quell'esercizio non si consumano datteri di mare. L'invito rivolto agli ospiti è Non Chiedete i Datteri ma Chiedete Perché 1. Ristoranti saranno riconoscibili da una serie di adesivi e locandine presenti nel locale. L'elenco dei Ristorati che aderiscono all'iniziativa sarà periodicamente aggiornato e comunicato ai media.

2. Sensibilizzazione degli studenti (Anno scolastico 2001-'02) La divulgazione tra gli studenti delle scuole mira in primo luogo a formare una coscienza ecologica in quelli che potrebbero essere i futuri consumatori di datteri. Inoltre, la maggiore sensibilità dei giovani servirà per diffondere queste informazioni anche nelle famiglie. 50.000 opuscoli didattici saranno distribuiti agli studenti e, nelle scuole che ne faranno richiesta, sarà svolto un seminario di approfondimento sull'argomento.

Gli studenti saranno coinvolti direttamente attraverso il Concorso a premi Idee & Slogan per fermare la Desertificazione, che prevede: per le Scuole Elementari disegni e slogan a tema, per le Medie slogan a tema e sceneggiatura di uno spot radiofonico, per le Superiori un completo progetto di comunicazione. Le idee più originali ed efficaci per pubblicizzare questo disastro ecologico saranno utilizzate per realizzare una Campagna pubblicitaria su scala nazionale.

I vincitori del Concorso saranno premiati con un kit snorkeling (pinne, maschera e areatore) e una felpa, oltre a T-shirt per tutti i partecipanti. I professori delle classi vincitrici saranno premiati con un orologio sub BREIL Manta.

La Campagna STOP alla Desertificazione ha già ricevuto il supporto della trasmissione LineaBlu di RaiUno che ha registrato un servizio sull'iniziativa e sarà nuovamente a Taranto in occasione della conclusione del Concorso.

La Campagna STOP alla Desertificazione degli Ecosistemi Costieri È promossa da: Provincia di Taranto, Assessorato Ecologia ed Ambiente Prof. Domenico RANA, Presidente Amm. Provinciale Ass. Pietro LONOCE, Assessorato Ecologia ed Ambiente Tel. 099 4587 345 Fax 099 4535 547 E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. URL: www.provincia.taranto.it

Ed è realizzata da: Istituto Sperimentale Talassografico "A. Cerruti" (ISTTA-CNR) Prof. Michele ARESTA, Direttore Dr. Giovanni FANELLI, Responsabile del Progetto Via Roma 3, 74100 Taranto Tel. 099 4542 209 Fax 099 4542 215 E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. URL: www.istta.le.cnr.it Università degli Studi di Lecce e Stazione dl Biologia Marina di Porto Cesareo Prof. Ferdinando BOERO Tel. 0832 320 619 E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. Fondazione Ammiraglio Michelagnoli C.te Carmelo MAGGIO, Direttore Generale Dr. Luigi ESPOSITO Dr. Pasquale BONDANESE C.so Umberto 147, 74100 Taranto Tel./Fax 099 4526 095 E-mail: This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. URL: www.fondazionemichelagnoli.it Officina dell'Immagine Facile Giovanni SQUITIERI Via Minniti 150, 74100 Taranto Tel. 099 7362 700 Fax 099 4525 092 E-mall : This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. URL: www.offimagine.com con la collaborazione di: Provveditorato agli Studi, Taranto Associazione Ristoratori ASCOM, Provincia di Taranto RAI, Trasmissione "Linea Blu (Rai Uno) MARILLI CENTER, Taranto Orologi BREIL

Cerca nel sito

Musealizzazione Nave Vittorio Veneto

Editoria

Flora e Fauna dei Mari Italiani

In costruzione

Visitors Counter

2879731
TodayToday3140
YesterdayYesterday5605
This_WeekThis_Week19904
This_MonthThis_Month100000
All_DaysAll_Days2879731
Highest 08-20-2019 : 5619