Text Size

L’immigrazione irregolare nel Mar Mediterraneo

Organizzata nel quadro delle proprie iniziative di diffusione della cultura marittima, la Fondazione Michelagnoli, in sinergia con il Dipartimento Universitario Ionico dell’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, propone una tavola rotonda per fornire un aggiornamento, alla luce della prassi più recente, sulle modalità con cui si svolge la quotidiana opera di assistenza in mare ai migranti, sulle sue criticità e sulla connessa azione di prevenzione e repressione dei traffici illeciti di esseri umani e migranti. 

A distanza di venticinque anni dall’inizio del massiccio esodo di cittadini albanesi verso le coste della Puglia, l’Italia è ancora il punto di arrivo di consistenti flussi migratori via mare in transito dal Nord Africa.

Sono ben note le cause – connesse, tra l’altro, a guerre civili, persecuzioni e cattive condizioni di vita - che spingono decine di migliaia di persone a tentare l’azzardo di una pericolosa traversata pur di raggiungere un “posto sicuro”. 

 

Non altrettanto conosciute, ma non meno complesse, sono le questioni giuridiche internazionali con cui si devono confrontare ogni giorno le Forze navali della Marina Militare e della Guardia di Finanza impegnate nel contrasto ai trafficanti internazionali, nonché nel soccorso ai migranti, assieme alle navi mercantili, sotto il coordinamento del Corpo delle Capitanerie-Guardia Costiera che svolge la funzione di Autorità nazionale SAR (Search and Rescue).

 

Sul tema pubblichiamo alcune relazioni.

 Il SAR Mediterraneo  di Umberto Leanza e Fabio Caffio

 Soccorsi in mare: titanismo dell’Italia  di Fabio Caffio

 L’immigrazione irregolare via mare  Recensione di Guido Camarda

 

 

Cerca nel sito

Musealizzazione Nave Vittorio Veneto

Editoria

Flora e Fauna dei Mari Italiani

In costruzione

Visitors Counter

3138715
TodayToday1589
YesterdayYesterday4184
This_WeekThis_Week5773
This_MonthThis_Month64920
All_DaysAll_Days3138715
Highest 10-05-2019 : 5708